ILARIA LEYLA SUAD

Ballerina, Coreografa e Docente di Danza Orientale con diploma MIDAS (FIDS) e CSEN.

Dal 2013 membro del gruppo di Danza Orientale Suad.

 

Dopo aver frequentato il corso di Lyrical Jazz del M° Marco Santinelli, nel 2006 si approccia per la prima volta alla danza del ventre ed apprende la tecnica dei passi base e del Raqs Sharqi classico. L’anno successivo approfondisce tale tecnica introducendo lo studio del velo e del folklore mediorientale, studiando la danza del bastone e lo stile Saidi.

Dal 2008 continua lo studio della Danza Orientale sia a corpo libero che con i principali strumenti, grazie alle insegnanti diplomate MIDAS del gruppo di danza mediorientale Suad.

Partecipando a numerosi Festival dedicati alla Danza Orientale in Italia e all’estero, ha l’opportunità di studiare con i grandi nomi nazionali ed internazionali di questa disciplina e.

Negli anni di studio si approccia a tutti gli stili del Raqs Sharqi classico e moderno, dal Balady alla tecnica della danza con i cimbali, alla danza con il candelabro (Shamadan) e la spada. Sperimenta i nuovi stili ormai realtà indiscussa del panorama internazionale della Bellydance: Modern Balady, Modern Sharqi, Percussioni arabe, ATS&tecnica delle sagat, tecnica delle Ali di Iside, Stile Faraonico, Khaligi; ma anche la fusione della danza orientale con le percussioni africane, lo stile Arabaeton (un mix con il raggaeton), la tecnica dei fanveils e l’Oriental Tango.

Non meno importante e meno appassionante la fusione con il flamenco, nel genere dell’arabo-andaluso e la fusione con alcuni elementi di danza indiana di stile Bollywood.

Nel settembre 2012 sostiene l’esame Midas/Fids, diplomandosi insegnante in Danze Sportive nella specialità Danza Orientale con il massimo dei voti (10/10) e dopo aver collaborato con il gruppo Suad come assistente di sala, inizia il percorso di Maestra.

Nel 2013 entra a far parte del gruppo Suad col quale porta in scena coreografie che omaggiano la tradizione della Danza Orientale ma soprattutto pezzi di fusione in puro stile Suad.